Infissi WICLINE 77

SERIE

Serie per infissi con profondità costruttiva del telaio fisso 77 mm. e dell’anta a sormonto 88 mm.

CARATTERISTICHE TECNICHE

Sistema costruttivo per finestre e porte finestre ad elevate prestazioni di isolamento termico.

I profilati di struttura sono un assemblato composto da due gusci in alluminio ottenuti per estrusione da lega 6060 con interposto un setto in poliammide 6.6 rinforzato in fibra di vetro reso solidale alle parti in alluminio mediante rullatura in continuo delle sedi di innesto.

Il setto di poliammide, dove necessario per esigenze di stabilità dell’assemblato, assume seziona tubolare con reticolo interno.

Le prestazioni di ISOLAMENTO TERMICO del sistema garantiscono valori che lo classificano come Classe 1.0 secondo DIN 4108-4 Tabella 3 (Certificato FIW MUNCHEN 1.3 19-01).

Le prestazioni di tenuta agli agenti atmosferici garantiscono valori che classificano il sistema come segue:

PERMEABILITA’ ALL’ARIA

Metodo di prova secondo UNI-EN 1026,

Certificazione secondo UNI EN 12207 Classe 4 (Certificato IFT ROSENHEIM10122491/1)

TENUTA ALL’ACQUA

Metodo di prova secondo UNI EN 1027

Certificazione secondo UNI-EN 12208 Classe E1050 (Certificato IFT ROSENHEIM10122491/1)

RESISTENZA AL VENTO

Metodo di Prova secondo UNI-EN 12211 (Certificato IFT ROSENHEIM 10122491/1) Classe 5

La sezione costruttiva del sistema è pari a mm. 77 per i profilati che compongono il telaio fisso, ea mm. 80,5 per le ante a sormonto interno. Il sistema è dotato di una serie di ante che risultano completamente mascherate dal telaio fisso in vista esterna.

Le guarnizioni perimetrali esterne del vetro sono in EPDM e vengono installate senza soluzione di continuità in telai preformati e realizzati su misura. In particolare la guarnizione interna del vetro è provvista di una pinna di prolungamento che serve a suddividere il volume della camera di alloggiamento del vetro, tale accorgimento limita i moti convettivi nel volume d’aria delimitato.

La tenuta agli agenti atmosferici è garantita da una guarnizione in EPDM posta in posizione centrale all’interno del setto tra anta apribile e telaio fisso.

La guarnizione centrale di tenuta forma una cornice senza soluzione di continuità che può essere ottenuta sia saldando i segmenti rettilinei ad angoli preformati mediante collanti cianoacrilici, che per vulcanizzazione di telai realizzati su misura.

Apposite fresature realizzate in corrispondenza del traverso inferiore dell’anta apribile consentono l drenaggi di tracce d’acqua formatesi per infiltrazione e/o condensazione e l’equalizzazione della pressione dei gas atmosferici tra ambiente e volumi interni dell’anta.

Tutta la ferramenta che consente movimentazione e chiusura delle ante è prodotta su brevetto WICONA, la portata è pari a 130 kg. Tutte le componenti della ferramenta così come l’asta di movimento a sezione tubolare che le collega e ne consente i movimenti sequenziali vengono installate frontalmente (senza dover essere infilate nelle cave) al fine di facilitare sia la manutenzione che l’eventuale sostituzione di parti evitando interventi meccanici complessi sulla struttura della finestra.

L’installazione del serramento nel vano murario dovrà essere realizzata con sistemi che impediscano il contatto diretto, nelle aree di interfaccia, tra serramento e muratura e garantiscano la conservazione delle caratteristiche di isolamento termico che sono proprie del sistema.

L’uso di mastici sigillanti a delimitazione interna ed esterna delle superfici di interfaccia tra serramento e muratura, è necessaria sia per evitare infiltrazioni d’acqua atmosferica che per controllare la situazione del microclima nel setto.